martedì, ottobre 09, 2007

7Poi Giuseppe introdusse Giacobbe, suo padre, e lo presentò al faraone e Giacobbe benedisse il faraone. 8Il faraone domandò a Giacobbe: "Quanti anni hai?". 9Giacobbe rispose al faraone: "Centotrenta di vita errabonda, pochi e tristi sono stati gli anni della mia vita e non hanno raggiunto il numero degli anni dei miei padri, al tempo della loro vita nomade".

"Ah bene. Allora fai la vita nomade e vivi più a lungo! Una casa risparmiata!"
130 saranno pochi per Giacobbe, ma credo che all'INPS non siano poi così d'accordo!

10Poi Giacobbe benedisse il faraone e si allontanò dal faraone.

Il quale, in quanto sovrano divinizzato, non accetta di buon grado che il primo che capita lo benedica, e si vendica con Giacobbe dell'affronto con 80 frustate e 30 flessioni.

11Giuseppe fece risiedere suo padre e i suoi fratelli e diede loro una proprietà nel paese d'Egitto, nella parte migliore del paese, nel territorio di Ramses, come aveva comandato il faraone. 12Giuseppe diede il sostentamento al padre, ai fratelli e a tutta la famiglia di suo padre, fornendo pane secondo il numero dei bambini.

Ma contando che i fgli di Giacobbe (Beniamino in particolare) figliavano come conigli, che ne sarà dei depositi di Giuseppe?

13Ora non c'era pane in tutto il paese, perché la carestia era molto grave: il paese d'Egitto e il paese di Canaan languivano per la carestia.

Ecco appunto. Va tutto bene e nessuno muore di fame, poi arriva questa famiglia di scrocconi e improvvisamete il pane non c'è più.

4Giuseppe raccolse tutto il denaro che si trovava nel paese d'Egitto e nel paese di Canaan in cambio del grano che essi acquistavano; Giuseppe consegnò questo denaro alla casa del faraone.

E il faraone disse "le tasse sono bellissime"!

5Quando fu esaurito il denaro del paese di Egitto e del paese di Canaan, tutti gli Egiziani vennero da Giuseppe a dire: "Dacci il pane! Perché dovremmo morire sotto i tuoi occhi? Infatti non c'è più denaro".

Poveri egiziani! Potrà Giuseppe, ispirato da dio e quindi fulgido esempio di misericordia e bontà d'animo, non farsi intenerire da questo stuolo di persone morenti che non hanno più soldi per mangiare?

16Rispose Giuseppe: "Cedetemi il vostro bestiame e io vi darò pane in cambio del vostro bestiame, se non c'è più denaro".

Aaah che anima pia! La gente muore di fame, tu navighi nell'oro, e alle suppliche rispondi "non sono interessato al denaro.... tutto quel poco che vi è rimasto sarà sufficiente"!!

17Allora condussero a Giuseppe il loro bestiame e Giuseppe diede loro il pane in cambio dei cavalli e delle pecore, dei buoi e degli asini; così in quell'anno li nutrì di pane in cambio di tutto il loro bestiame.

Scusate eh..... non per fare il pignolo.... ma non potevano mangiare il bestiame? O usare le capre per rimediarci del latte?
Vediamo qui come Giuseppe raggiunga una nuova dimensione dello sciacallaggio, scambiando quintali di carne con qualche pezzo di pane.

11 commenti:

Zer0 ha detto...

Scusate eh..... non per fare il pignolo.... ma non potevano mangiare il bestiame?

Ma il bestiame non era morto tutto?

E il Pane, Giuseppe, dove lo comprava?

E perchè ha preso pure i soldi del paese di Caanan? Da chi poi? Con quale diritto?

Ma chi è il coglione che l'ha votato :D ?

Iscariota Tersicoreo ha detto...

Istruttivo, come sempre, molto istruttivo... ovviamente Giuseppe era una Dottoressa Tirone antelitteram - per chi se la ricorda - e come per lei, onestà e integrità erano da considerarsi doti puramente accessorie.

... e comunque è interessante 'sto fatto che un giorno il bestiame è morto e il giorno dopo c'è qualcuno che lo ruba o ci specula sopra, che l'Egitto stesse soffrendo la piaga dei bovini zombie?

Uyulala ha detto...

E il faraone disse "le tasse sono bellissime"!

:-D Mi ricorda vagamente qualcuno...

Zer0 ha detto...

Bibbia! Bibbia! Bibbia!

More Bibbiaaaaa :Q___

Iscariota Tersicoreo ha detto...

... oggi su History Channel hanno passato un documentario molto interessante sulle armi e le tecniche di guerra degli antichi israeliti (naturalmente coadiuvati da una lettura attenta e analitica della Bibbia) ne sono venute fuori di belle, cose che on sfigurerebbero su questo blog. A volte mi domando se questo libro l'abbia mai letto veramente qualcuno.

Firewoman ha detto...

Ken Follett è dei nostri. L'avevo già sospettato leggendo "I pilastri della terra" ma ne ho avuto la certezza adesso che ho finito "Mondo senza fine". Consiglio a tutti la lettura, i personaggi (soprattutto femminili) ne dicono di tutti i colori sulla Chiesa, anche se son personaggi inventati vien voglia di stringere loro la mano!

Anonimo ha detto...

E il faraone disse "le tasse sono bellissime" questa starebbe bene su le perle del pirla

Anonimo ha detto...

maestro, aggiorni il suo blog. Senza il suo verbo siamo anime perdute in questa valle di lacrime...

la_maddalena ha detto...

Messiaaaaa! Non dovevi darci dentro con i post biblici! Il gregge attende!

Anonimo ha detto...

messia...!? ti sei perso??

Il Messia ha detto...

chiedo umilmente venia. Questioni di esami, mercoledì si ricomincia