lunedì, giugno 04, 2007

Assolti "perche' il fatto non e' previsto dalla legge come reato". E' il verdetto pronunciato dalla prima sezione della Corte d'appello di Roma nei confronti di padre Pasquale Borgomeo e padre Roberto Tucci, all'epoca dei fatti rispettivamente direttore generale di Radio Vaticana e presidente del comitato di gestione.

Ricapitoliamo: la chiesa difende la vita. Per lo stato, l'aborto non è reato, ma il vaticano senza timore alcuno conduce la crociata in favore di quei poveri piccoli ammassi di cellule.
Per lo stato, avere un'antenna che fornisce ai vicini onde elettromagnetiche a volontà che costituiscono una grave minaccia per la salute e per la vita non è reato. Dove stanno in questo caso quelli che "difendono la vita"? il fatto non costituisce reato perchè "non ci sono prove del collegamento con i tumori", scusa già usata con l'uranio impoverito e i soldati italiani. Non sarebbe come dire "Ecco, la scienza non sa provare la nostra colpevolezza, quindi siamo innocenti.", vale a dire "ci affidiamo ai risultati della scienza"?

Beh ottimo. E' un passo in avanti epocale. Tempo di riproporre l'evoluzionismo nelle scuole americane, quindi?

17 commenti:

Anonimo ha detto...

Assolti "perche' il fatto non e' previsto dalla legge come reato".

Ma che cazzo di discorso è?

E' come se uno lanciasse una bomba in mezzo ai passanti e poi dicesse: "Sono innocente perché non potete provare che non fossero già morti prima che la lanciassi."

Anonimo ha detto...

Di fatto in questi casi lo Stato dovrebbe usare il ben noto "principio di precauzione", che prevede che in caso di possibili gravi ripercussioni sulla salute delle persone, anche se non ci sono prove scientifiche che lo dimostrino, si operi per evitare il possibile danno... ma la Chiesa non può mica far del male...

Firewoman ha detto...

non me ne intendo di legge ma è fin troppo evidente che i potenti sono al di sopra di essa. Ieri ho visto il film "La giuria"... meno male che in Italia non c'è questo metodo di giudizio, ve la immaginate una giuria di bigotti, quanti danni farebbe?

Gerrit Boekbinder ha detto...

CAzzo, se c'è una cosa che mi fa impressione di radio vaticana è il mega pilone di sostegno per le antenne etc. a forma di croce (bicolore: bianca e gialla...).

Tremendo!

Ah a proposito avete sentito che forse si proporrà (o riproporrà?) la bibbia nelle scuole come libro di testo?
Tutti uniti ebrei cattolici protestanti e pure intellettuali notoriamente (e dichiaratamente) atei come margherita hack...

http://www.repubblica.it/2007/06/
sezioni/scuola_e_universita/
servizi/bibbia-a-scuola/
bibbia-a-scuola/bibbia-a-scuola.html

Firewoman ha detto...

il paradosso è che se si leggesse con VERA attenzione e criticità la Bibbia sarei la prima a dire: fatela leggere nelle scuole, cosi' un bel po' di fanciulli aprirebbero gli occhi. Ma cosa succederà invece in questa Italia, colonia spirituale ed economica del Vaticano? Succederà che la lettura della Bibbia sarà fatta da accuratamente selezionati insegnanti bigotti, che leggeranno i passi piu' facilmente interpretabili in versione buonista (dubito che si discuterà, ad esempio, sui passi in cui le donne vengono offerte come merce di scambio e tranquillamente violentate )... quindi sarà come fare religione due volte... che tristezza.

Anonimo ha detto...

E' da vigliacchi inserire la religione nell'istruzione dei più piccoli, facendoli crescere con la convinzione che tutto quello che sentono sia oro colato. A questo punto dovrebbero intervenire i genitori di buon raziocinio e dare il veto, ma il mio resta un sogno, visto che la maggior parte dei danni di solito la fanno proprio i genitori.

Mi è capitato di parlare con delle persone, anche di un certo livello di istruzione (studenti di ingegneria), che continuavano a sostenere che l'omosessualità fosse una malattia e che dovesse essere curata attraverso farmaci.

Iscariota Tersicoreo ha detto...

Ma guarda un po', la Chiesa vince una causa. Che strano! Com'era quella storia dell'avvocato del diavolo?

Be', continuano a dimostrare che con Dio non c'entrano proprio nulla... non è Fede ma Potere quello che gli interessa, e sono pronti a passare su famiglie, tumori e bambini molestati. Bello schifo. Poi si domandano perché la gente si allontana dalla religione, bella domanda... sarà mica perché sono stati loro per primi a prendere le distanze?

Dio non è morto, ha solo un terribile esaurimento nervoso che lo tiene a letto da più di un millennio.

Anonimo ha detto...

nn vi va mai bn niente a voi!!! ma ke discorsi del cavolo fa il messia?!!?! se una cosa nn è reato mika si può incolpare qualkuno!! e poi secondo il discorso ke fai dovremmo punire ki guida le makkine xkè potrebbero causare tumori ai polmoni oppure ki usa il cellulare xkè le onde elettromagnetiche fanno male al cuore....nn sapete proprio + ke dire!! e poi ke centra la storia dell'aborto?!?!?! ma sikkome a voi va bn qualsiasi cacchiata pur di gettare fango sulla Chiesa fate pure tanto di gente come voi c'è stata e sempre c sarà mai caso strano la Chiesa so 2000 anni ke va avanti...fate voi...

Gerrit Boekbinder ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
longinous ha detto...

"c'è stata e sempre c sarà mai caso strano la Chiesa so 2000 anni ke va avanti...fate voi..."

A parte l'Italiano che saprebbe usare meglio un Hawaiano appena trapiantato, ti cito una delle leggi di Murphy: I cretini saranno sempre più ingegnosi delle misure prese per impedire loro di nuocere.
E se credi che "cretini" sia un termine ofensivo, studiati l'etimologia del termine 'cristiani' e di 'cretini'.

Il Messia ha detto...

provocare tumori è un reato. Chi produceva l'eternit se la passa veramente male dal punto di vista penale.

purtroppo per una cosa del genere serve dimostrare che i tumori sono stati provocati proprio dall'antenna. Non basta portare una statistica che afferma che attorno all'antenna la percentuale di tumori è più che doppia. Per la legge può essere una pura coincidenza.

la storia dell'aborto entra nel discorso per ironizzare sul "difendere la vita", non ci vuole un genio a capirlo.

dimmi figliolo, hai voglia di illustrarci i motivi per cui la chiesa è ancora qui dopo 2000 anni, seppur in parabola discendente? dev'essere un'interessante lezione di storia, sarei curioso!

Iscariota Tersicoreo ha detto...

2000 anni di civiltà cristiana e siamo qui a scrivere con le "K"? Eh sì, c'è un calo...

Comunque se intorno all'emettitore c'è un incremento di tumori nella popolazione, la Chiesa dovrebbe per lo meno preoccuparsi e correre ai ripari... visto che si presuppone come suo interesse primario il bene dei fedeli e dell'umanità nella sua concezione più ampia.
Anche se questo non l'ha mai fatto o dimostrato... ma sai com'è, se fai tanto di dire che sei l'emissario di Dio sulla terra, almeno una buona azione falla, eh!

longinous ha detto...

"almeno una buona azione falla, eh!"

ISCARIOTA, MA SEI MATTO?
E dovrebbe rovinarsi così una reputazione che si sta costruendo da 1600/1700 anni buoni?

Anonimo ha detto...

Beh sinceramente non vedo come un cretino debba leggere ste cose e venire a farci la morale..mica io mi sognerei di entrare in chiesa o in un sito pro Chiesa e rompere le balle..a meno che non sia un dibattito corretto e illuminante..
mi presento sono un grande fan di chiunque lotti contro la moralità fasulla della chiesa,faccio i complimenti per il blog e continua sempre così Messia!

resta cmq il fatto che ci sono documenti scientifici approvabili..tipo gli antennisti che a Striscia hanno fatto vedere gli alti tassi di onde nelle vicinanze delle antenne..
onde ELETTROMAGNETICHE che sono una delle cause più diffuse di leucemie nel mondo così detto Occidentale e industrializzato..

tutto questo perchè non gli bastano le Chiese per predicare..
Ora anche Radio e Tv

Zio Nastax

Anonimo ha detto...

La questione delle antenne e dei tumori e la stessa che si ebbe tempo fa per il fumo. Però non basterà scrivere "Nuoce gravemente a tutti!" sulle antenne...

Firewoman ha detto...

per quest'anonimo paladino della Chiesa: ma se tu avessi un figlio e vivessi vicino a una selve di antenne di proprietà della Chiesa, non ti verrebbe spontaneo chiedere loro di levarle? E' piu' importante sentire Radio Maria o la salute di tuo figlio? Non so, a me la risposta sembra cosi' ovvia... davvero ti sembra che ci arrabbiamo per un puntiglio?

Anonimo ha detto...

ancora questo qua?ma scusa..il fatto non sono le antenne nocive..ormai il mondo è pieno de roba nociva..ma il fatto è che stanno a 100 o peggio 50 metri da casa di gente innocente sui colli romani o chissà dov'altro..
nemmeno la Vodafone mette le antenne così vicine perchè sa che se la inculerebbero a sangue!

vai a dire cavolate un pò altrove anonimo..io almeno una firma me la metto

ZioNastax