venerdì, gennaio 23, 2009

8 Sono sceso per liberarlo dalla mano dell'Egitto e per farlo uscire da questo paese verso un paese bello e spazioso, verso un paese dove scorre latte e miele, verso il luogo dove si trovano il Cananeo, l'Hittita, l'Amorreo, il Perizzita, l'Eveo, il Gebuseo.

"Ah... bene! E il cananeo, l'hittita, l'amorreo, il perizzita, l'eveo e il gebuseo che fine faranno?"
"Alcuni li sterminerete subito. Altri ci vorrà un po' di tempo e una risoluzione ONU per cacciarli da casa loro."
"Ah.... beh molto umano. Senta dio, io apprezzo il pensiero, ma non è che potremmo avere una bella pianura fertile? Quel paese che hai promesso mi sembra un po' aridino..."
"Silenzio! E' bello e spazioso ed è pieno di giacimenti sotterranei di latte e miele!"

9 Ora dunque il grido degli Israeliti è arrivato fino a me e io stesso ho visto l'oppressione con cui gli Egiziani li tormentano.

"Ah sì? E cosa gridano gli israeliti?"
"Beh a dire il vero bestemmiano dalla mattina alla sera per la loro condizione. Però un po' hanno anche ragione!"

10 Ora va'! Io ti mando dal faraone. Fa' uscire dall'Egitto il mio popolo, gli Israeliti!». 11 Mosè disse a Dio: «Chi sono io per andare dal faraone e per far uscire dall'Egitto gli Israeliti?». 12 Rispose: «Io sarò con te. Eccoti il segno che io ti ho mandato: quando tu avrai fatto uscire il popolo dall'Egitto, servirete Dio su questo monte».

"il mio popolo". Ora, non vorrei dire, ma a nessuno viene il sospetto che questo sia un semplice libro di letteratura epica che vuole divinizzare le origini del popolo che l'ha scritto, tipo l'Eneide per Roma? No, perchè il dio che fa le preferenze non corrisponde molto a quello che ci viene dipinto oggi...

13 Mosè disse a Dio: «Ecco io arrivo dagli Israeliti e dico loro: Il Dio dei vostri padri mi ha mandato a voi. Ma mi diranno: Come si chiama? E io che cosa risponderò loro?». 14 Dio disse a Mosè: «Io sono colui che sono!».

"Come, sei colui che sei? E perchè?"
"Perchè sì"
"Mi sembra che le informazioni qui siano insufficienti"
"Piantala di rompere, sono quello che sono e faccio quello che voglio. Uffi."

Poi disse: «Dirai agli Israeliti: Io-Sono mi ha mandato a voi». 15 Dio aggiunse a Mosè: «Dirai agli Israeliti: Il Signore, il Dio dei vostri padri, il Dio di Abramo, il Dio di Isacco, il Dio di Giacobbe mi ha mandato a voi. Questo è il mio nome per sempre; questo è il titolo con cui sarò ricordato di generazione in generazione.

"Non mi hai ancora spiegato chi diavolo erano Abramo Isacco e Giacobbe! E se me lo chiedono?"
"Rivolgiti solo a chi è abbastanza pecorone da non fare domande. E così faranno i tuoi discendenti, e i discendenti dei discendenti che a differenza dei discendenti crederanno che mio figlio si sia incarnato"
"Che?"
"Niente niente, sto divagando.

10 commenti:

Zer0 ha detto...

"Ah... bene! E il cananeo, l'hittita, l'amorreo, il perizzita, l'eveo e il gebuseo che fine faranno?"
"Alcuni li sterminerete subito. Altri ci vorrà un po' di tempo e una risoluzione ONU per cacciarli da casa loro."


ma LOL

Rieccomi ha detto...

ciao messia, in gran forma!!!
bellissima questa puntata

manu ha detto...

Posso fare una richiestina off-topic? Si offende nessuno? ^__^''

Messia, funziona ancora il servizio per ordinare le Tue magliette, i boccali e i gadget vari?

Assie ^_________^

Il Messia ha detto...

Sì funziona ancora, anche se l'avevo tolto perchè i prezzi erano assurdi.

http://ilmessia.spreadshirt.net/it/IT/Shop/Index/index/page/3

il boccale non c'è più mi sa

manu ha detto...

Non importa, a me piaceva la maglietta :) Grazie mille!

manu ha detto...

Ehm, ed è sicuro come sito, vero? =)

Il Messia ha detto...

sì certo

peppe89 ha detto...

Ciao passavo per caso di qui.
La bibbia è un libro di epica?
giusto! Che c'è di male?

Trovo stupido fidarsi ciecamente della bibbia, e allo stesso tempo trovo stupido cercare di dimostrare che ciò che è scritto sulla bibbia non è vero (scusa non mi vengono altri termini non voglio offendere).

La bibbia è esattamente ciò che dici tu, un libro epico che vuole divinizzare il popolo ebreo.
Al di la dell'esistenza di Dio bisognerebbe solo prendere spunto da cio che c'è scritto dentro ( non le guerre, che abbondano...). Mi riferisco al messaggio del nuovo testamento.

Si ci sono tante cose che non vanno nella Chiesa, ma nn vi dico di credere in lei o in un libro, vi dico di provare a fare del vostro meglio per rendere il mondo migliore.

tu mi dirai: il mondo sarebbe migliore se non ci fosse mai stata la bibbia o se la eliminassimo

be se consideriamo la bibbia semplicemente come un'opera letteraria la risposta vien da se.

tutti i casini che ci sono stati per la religione, tutto il casino che fa il papa succede solo perchè invece di idolatrare un ideale, la gente adora un libro.

E se la gente invece della bibbia adorasse,allo stesso modo, un altro libro? Se a questo punto le cose non vanno te la prendi con il libro o con la gente?

bisognerebbe essere semplicemente più open mind...:P

Il Messia ha detto...

La gente adora vari libri. I veda, la bibbia, il vangelo, il corano, la sunna, il talmud, e così via.
Che sia colpa dell'uomo pendere dalle pagine di un libro è abbastanza innegabile.
E che la bibbia sia piena di oscenità e disumanità è altrettanto innegabile. Però la giustificazione è "ci sono anche insegnamenti buoni". Ok. E come sappiamo quali sono buoni? Semplicemente perchè li filtriamo con la nostra etica del 21° secolo, frutto di progressi sociali e di pensiero nel corso del tempo. Ergo, quando una cosa scritta in un libro sacro non è più attuale, la si lascia da parte. Questo basterebbe a togliere dai testi sacri qualsiasi pretesa di guidare l'uomo: se fosse di ispirazione divina (dio = perfetto = che non progredisce col tempo, il dio di oggi sarebbe lo stesso di 4000 anni fa), un libro sacro andrebbe SEMPRE bene. Siccome metà bibbia è ormai da buttare, dal punto di vista degli insegnamenti, se ne deduce che è un normale libro "umano", che può aver avuto il suo ruolo a suo tempo, ma che oggi non è altro che un insieme di racconti.

Proprio per onestà, non ho omesso una singola lettera della genesi e di questo inizio di esodo. E sono sempre riuscito a trovare qualcosa di assurdo o ridicolo. Sarei in difficoltà se trovassi una frase illuminante. Per dire, non potrei riservare ai Dialoghi di Confucio lo stesso trattamento.

peppe ha detto...

capisco il tuo discorso e lo condivido, forse non mi sono spiegato

il "messaggio buono" non lo trovi nel vecchio testamento ma nel nuovo, il vecchio, come dici tu, è solo letteratura (ma anche parte del nuovo)

Al di la di questo quel che volevo dire è che bisogna considerare la bibbia come un semplice libro.
Hai fatto il paragone con l'Eneide, ma non credo che riserveresti ad essa lo stesso trattamento. Perchè? Be, perchè la bibbia ha ispirato una religione, la piu criticata tra l'altro, che ha influito molto sulla storia mondiale... giusto?

Il discorso che fai tu è:
"guardate quante cretinate hanno ispirato una casta che ci ha tanto influenzato in passato, e ancora oggi".

Io condivido pienamente, ma bisognerebbe fare di piu, cioè bisognerebbe semplicemente considerare la bibbia come un libro e lasciarla su uno scaffale a impolverire, o leggerla con spirito critico, come fai tu.

P.S. : Il mio commento non è una critica contro ciò che scrivi. Anzi tempo fa volevo fare una cosa simile nel mio blog

p.p.s: per quanto riguarda il messaggio buono intendo questo:

http://panoramanelmondo.altervista.org/blog/?p=42

fatti un giro se ti va