martedì, marzo 13, 2007

12 Prendete con voi doppio denaro, il denaro cioè che è stato rimesso nella bocca dei vostri sacchi lo porterete indietro: forse si tratta di un errore.

Bravo Giacobbe, sai bene di avere degli stinchi di santo come figli, che sicuramente non terranno per sè i soldi in più!

13 Prendete anche vostro fratello, partite e tornate da quell'uomo. 14 Dio onnipotente vi faccia trovare misericordia presso quell'uomo, così che vi rilasci l'altro fratello e Beniamino. Quanto a me, una volta che non avrò più i miei figli, non li avrò più...!».

Riflessione molto arguta, Sherlock!

15 Presero dunque i nostri uomini questo dono e il doppio del denaro e anche Beniamino, partirono, scesero in Egitto e si presentarono a Giuseppe.
16 Quando Giuseppe ebbe visto Beniamino con loro, disse al suo maggiordomo: «Conduci questi uomini in casa, macella quello che occorre e prepara, perché questi uomini mangeranno con me a mezzogiorno».

"Ehm, signore, sono mesi che abbiamo solo grano da mangiare, perchè lei ha tenuto da parte solo quello. Macello il prigioniero?"
"Mmmmm.... no dai, la prossima volta magari"

17 Il maggiordomo fece come Giuseppe aveva ordinato e introdusse quegli uomini nella casa di Giuseppe. 18 Ma quegli uomini si spaventarono, perché venivano condotti in casa di Giuseppe, e dissero: «A causa del denaro, rimesso nei nostri sacchi l'altra volta, ci si vuol condurre là: per assalirci, piombarci addosso e prenderci come schiavi con i nostri asini».

Te preoccupati degli asini.....
Dio intervenne, dicendo "tranquilli, nessun ebreo sarà schiavo in Egitto!!per ora"

19 Allora si avvicinarono al maggiordomo della casa di Giuseppe e parlarono con lui all'ingresso della casa; 20 dissero: «Mio signore, noi siamo venuti già un'altra volta per comperare viveri.

"Ho capito dove vuoi arrivare. No, niente sconto fedeltà!"






2 commenti:

longinous ha detto...

E i fratelli così risposero "Orsù dunque, consegnaci almeno i punti fedeltà, poichè invero ce ne mancano solo cinque per poter avere il Boccale del Messia 'Per sbronze bibliche che nemmeno Noè'"
:D

Anonimo ha detto...

Caro Messia, oggi mentre tornavo al lavoro ho notato quegli orrendi omini sorridenti con le tonache chiamati preti che girellavano di casa in casa per scroccare più offerte possibili in cambio di un paio di goccette d'acqua in qua e là e farfugliando strane e incomprensibili parole. La stessa inutile frasetta viene ripetuta migliaia di volte e dopo qualche decina il prete di turno perde l'intonazione, tralascia spezzoni, non fa caso alla punteggiatura e pare più sfavato di quello che la “predica” se la deve sorbire....
In macchina ho subito pensato che la prima cosa che avrei fatto al rientro in ufficio era scrivere un commento sul blog.
Al mio rientro accendo il pc e noto un cartoncino colorato appeso alla bacheca...Nooooo...erano passati anche di qui e fortuna loro non mi c'hanno trovato...dalla volta che dissi loro di essere uno sciamano dello sciame sciamanista e rinnegavo il loro dio si appostano dietro l'angolo e aspettano che esca per raccimulare un'offertina anche da me...
Chi vuol fare un'offerta va in chiesa e la fa!
Basta con queste consuetudini! Tutti gli anni il solito pretesto!
E inoltre è da vigliacchi dare a soldi al prete che viene a casa e sdegnare un barbone che non sa come comprarsi un panino. E ne ho visti tanti che lo fanno…tutti buoni la domenica mattina…
Per concludere ti trascrivo in maniera sommaria cosa c’era scritto sul cartoncino:
-Benedizione della famiglia (ma veramente la mia famiglia è a casa…)
-Pace a questa casa e a coloro che vi abitano (me lo dicono sempre che passo troppe ore al lavoro…)
-Sostienici nella fatica e nel lavoro quotidiano (non so a chi sia riferita la richiesta ma faresti una bella cosa chiunque tu sia…)
-Concedi a tutti pazienza, serenità e salute (Pazienza e serenità ce ne vorrebbe troppa per concederne a tutti…per quanto riguarda la salute un paio di corna te le sei beccate….)
-Accogli nella gioia del paradiso i nostri cari defunti (e sul finale ti sei beccato anche un bel gesto dell’ombrello!!!)
Alla prossima by Chiri Chetto