giovedì, agosto 02, 2007

1Allora Giuseppe non poté più contenersi dinanzi ai circostanti e gridò: "Fate uscire tutti dalla mia presenza!".

Non riesce a contenersi e caccia via tutti. Insomma, è un modo per dire che gli scappa da morire.

Così non restò nessuno presso di lui, mentre Giuseppe si faceva conoscere ai suoi fratelli. 2Ma diede in un grido di pianto e tutti gli Egiziani lo sentirono e la cosa fu risaputa nella casa del faraone. 3Giuseppe disse ai fratelli: "Io sono Giuseppe! Vive ancora mio padre?"

Ci fu un attimo di smarrimento tra i fratelli. Poi dissolvenza.
Nella scena dopo, Giuseppe è dentro un pozzo che dice tra sè e sè "accidenti a me quando parlo!" e i fratelli sopra che si dicono tra di loro:
"E' rimasto cretino come un tempo! Certo che è vivo, ce l'ha chiesto 20 volte! E anche lontano da casa non riesce a non fare il lecchino!"

Ma i suoi fratelli non potevano rispondergli, perché atterriti dalla sua presenza.

In realtà erano tutti convinti di essere arrivati al capolinea.
"Tra tutti i ministri di tutti gli stati che miracolosamente si sono salvati dalla carestia, dovevamo beccare proprio l'unico che da piccolo abbiamo scaraventato in un pozzo! Se non è sfiga questa..."

4Allora Giuseppe disse ai fratelli: "Avvicinatevi a me!". Si avvicinarono e disse loro: "Io sono Giuseppe, il vostro fratello, che voi avete venduto per l'Egitto. 5Ma ora non vi rattristate e non vi crucciate per avermi venduto quaggiù, perché Dio mi ha mandato qui prima di voi per conservarvi in vita.

"Sì! Sì! E' vero! Era stato dio! Lui ci aveva detto "scaraventalo giù e poi vendilo"!! Cattivo, cattivo dio! Proprio al nostro fratellino dovevi fare questo! Aspetta solo che muoia e venga lassù..."

6Perché già da due anni vi è la carestia nel paese e ancora per cinque anni non vi sarà né aratura né mietitura.

"E quindi?"
"Tonto! Le tue azioni Monsanto! Vendile prima che valgano meno di un exogino!

7Dio mi ha mandato qui prima di voi, per assicurare a voi la sopravvivenza nel paese e per salvare in voi la vita di molta gente.

"Se voleva che sopravvivessimo, non faceva prima a evitarci la carestia?"
"Seeee... e poi questo libro chi lo comprava più?"

8Dunque non siete stati voi a mandarmi qui, ma Dio ed Egli mi ha stabilito padre per il faraone, signore su tutta la sua casa e governatore di tutto il paese d'Egitto.

"Ah... Beh, Beniamino ha preso sette meno nell'ultimo compito in classe, ma non è che vada in giro a menarsela così!"

9Affrettatevi a salire da mio padre e ditegli: Dice il tuo figlio Giuseppe: Dio mi ha stabilito signore di tutto l'Egitto.

E tiriamocela anche col papi, perchè no. Io ci aggiungerei "mentre te sei ancora lì in mezzo alle vacche"

Vieni quaggiù presso di me e non tardare. 10Abiterai nel paese di Gosen e starai vicino a me tu, i tuoi figli e i figli dei tuoi figli, i tuoi greggi e i tuoi armenti e tutti i tuoi averi.

I tuoi averi! La parola magica per smuovere Giacobbe dalla poltrona!!


7 commenti:

Darkaillean ha detto...

Quote:
"Se voleva che sopravvivessimo, non faceva prima a evitarci la carestia?"
"Seeee... e poi questo libro chi lo comprava più?"

:D

:DDDDDDDDDD

Marketing da Dio!!

Anonimo ha detto...

LooooooooooooooooL :D

Iscariota Tersicoreo ha detto...

Insisto, questo libro è scritto male! Molto meglio i commenti del Messia... Comunque Giuseppe è simpatico come una bicicletta senza sellino.

Anonimo ha detto...

direi pure come un dito al culo..

mirko ha detto...

8Dunque non siete stati voi a mandarmi qui, ma Dio ed Egli mi ha stabilito padre per il faraone, signore su tutta la sua casa e governatore di tutto il paese d'Egitto.

"Ah... Beh, Beniamino ha preso sette meno nell'ultimo compito in classe, ma non è che vada in giro a menarsela così!"


semplicemente stupenda..XD

laura sierra ha detto...

questo blog è prezioso, preziosissimo, nell'italia merdosa in cui tanto da destra quanto da sinistra si fa a gara a piegare il capo davanti ai pretacci.

complimenti e continua così

la_maddalena ha detto...

Ahah!! Bella Messia!