giovedì, febbraio 08, 2007

5Poi si addormentò e sognò una seconda volta: ecco sette spighe spuntavano da un unico stelo, grosse e belle. 6Ma ecco sette spighe vuote e arse dal vento d'oriente spuntavano dopo quelle. 7Le spighe vuote inghiottirono le sette spighe grosse e piene. Poi il faraone si svegliò: era stato un sogno.

Certamente, le famose spighe cannibali. E meglio non pensare cosa potrebbero fare per difendersi dal contadino con la falce!

8Alla mattina il suo spirito ne era turbato, perciò convocò tutti gli indovini e tutti i saggi dell'Egitto. Il faraone raccontò loro il sogno, ma nessuno lo sapeva interpretare al faraone.

Non è che fossero 'sti gran saggi eh! Già all'epoca gli impiegati statali evidentemente avevano il posticino assicurato! Insomma, tieni una corte di indovini, li consulti una volta ogni morte di papa e questi neanche sanno rispondere a una domanda tanto facile? Questo è parassitismo!

9Allora il capo dei coppieri parlò al faraone: "Io devo ricordare oggi le mie colpe. 10Il faraone si era adirato contro i suoi servi e li aveva messi in carcere nella casa del capo delle guardie, me e il capo dei panettieri.

Il faraone sbattè di nuovo in carcere il coppiere per offesa alla sintassi.

11Noi facemmo un sogno nella stessa notte, io e lui; ma avemmo ciascuno un sogno con un significato particolare. 12Ora era là con noi un giovane ebreo, schiavo del capo delle guardie; noi gli raccontammo i nostri sogni ed egli ce li interpretò, dando a ciascuno spiegazione del suo sogno. 13Proprio come ci aveva interpretato, così avvenne: io fui restituito alla mia carica e l'altro fu impiccato".

"Ah guarda, basta che schiocchi le dita e la sua interpretazione diventa sbagliata perchè prevede un morto in meno"

14Allora il faraone convocò Giuseppe. Lo fecero uscire in fretta dal sotterraneo ed egli si rase, si cambiò gli abiti e si presentò al faraone. 15Il faraone disse a Giuseppe: "Ho fatto un sogno e nessuno lo sa interpretare; ora io ho sentito dire di te che ti basta ascoltare un sogno per interpretarlo subito".

"Beh sì, ho questo potere!"
"E sai associare i sogni a numeri del lotto?"
"Anche"

Il faraone allora lo mise alla prova inventandosi un sogno.
"Correvo in una biga, e a un certo punto mi vedo arrivare un essere gigante a forma di caramella che mi consegna un portachiavi, un mazzo di fiori e una fonduta di taleggio. Mi dice che fondendo insieme quei componenti posso risolvere il problema del bullismo nelle scuole. Mi metto al lavoro ma vengo attaccato da una mandria di mozzarelle di bufala. Poi questo deficente qua mi sveglia prima che io sappia come finisce"
"Che strano... secondo la mia interpretazione, Dio ti sta dicendo che sei al sesto mese e che avrai un parto sereno, ma che presto inizieranno a caderti i capelli e che comunque starai bene anche da pelato. Beh non sta a me giudicare i messaggi del signore!"

7 commenti:

Uyulala ha detto...

Qual'è la parte in cui dice che è al 6° mese? Quella delle mozzarelle di bufala???

Anonimo ha detto...

No, ovviamente quella della Biga (!!!)

Anonimo ha detto...

Le mozzarelle di bufala simboleggiano la calvizie: l'avete mai vista una mozzarella coi capelli?

Il Messia ha detto...

no il 6° mese è l'uomo-caramella tipo ghostbusters

Anonimo ha detto...

"Il faraone si era adirato contro i suoi servi e li aveva messi in carcere"

Continua a sfuggirmi il criterio col quale il faraone fa impiccare o imprigiona i suoi poveri servitori...

la_maddalena ha detto...

Ghghg bellissimo l'ultimo pezzo LoL
I sogni che hanno raccontato finora erano così pallosi.

Jeshuha ha detto...

Hahahahahahahahahahahahahahaaaaaaaaa

sto pisciando la mia santa urina dal ridere :D